«Come può esser ch’io non sia più mio?» – Riflessioni intorno a “Le cose dell’amore” di Galimberti

Facebook Twitter Pinterest Amore, alterità e trascendenza. Premesse. «Come può esser ch’io non sia più mio?» Michelangelo Buonarroti, Rime, Laterza, 1960. Le parole di Michelangelo evocano quell’esperienza dello straniamento che deriva dall’incontro con “le cose dell’amore”, con una dimensione altra, un moto di “eccedenza”, di “ulteriorità” e al tempo stesso di alterità, che sfugge al … Leggi tutto «Come può esser ch’io non sia più mio?» – Riflessioni intorno a “Le cose dell’amore” di Galimberti